Sisma Centro Italia – Croce Rossa non abbandona i luoghi del terremoto

A oltre mese dalla fortissima scossa di terremoto con epicentro nella zona di Norcia (la più intensa mai registrata in Italia negli ultimi 36 anni) arrivata in seguito al violento sciame sismico delle Marche verificatosi negli ultimi giorni di ottobre, Croce Rossa rimane fortemente attiva sul territorio con i suoi volontari, operatori, mezzi e strutture.

Dall’inizio dell’emergenza, i pasti preparati e serviti alla popolazione e ai soccorritori hanno superato quota 60mila. In questi giorni, sono circa 300 i volontari impegnati quotidianamente nei diversi luoghi interessati dagli eventi sismici, con oltre 100 mezzi tra cui furgoni, ambulanze e pulmini.

Il freddo è ormai arrivato, in alcuni casi accompagnato da gelo e neve: questo non ha fermato di certo gli operatori CRI che, in costante coordinamento con la Sala Operativa Nazionale, con i vari comitati e con le altre organizzazioni coinvolte nelle attività post sisma, continuano a prestare assistenza alle persone che ancora si trovano in condizioni di estremo bisogno. In questa fase dell’emergenza, occupano una posizione preminente le squadre di supporto psicologico, indispensabili sia per la popolazione che per i soccorritori, che sono presenti in tutti i territori colpiti.

il primo commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*